Quando la rabbia si fa canto 2

REQUIEM AFGANO

Suoniamo il Requiem

per i corpi in fuga per la paura

per le libertà negate

per i tanti che ancora moriranno

per l’essere donna

come un difetto della creazione

nella mente alterata del talebano.

Qui hanno esportato la loro democrazia

i buoni Americani a stelle e strisce

ma nessuno li ha fermati

pur sapendo cosa sia la loro pace

pur sapendo quanti popoli sono morti

sotto la loro ipocrisia spietata.

Solo continueremo con il lamento

da bravi cittadini commossi,

con il pianto delle vittime

senza difesa e potere?

Suoniamo il Requiem sui despoti

e i carnefici, dalla loro sconfitta

nascerà  la giustizia e la vita!

Grazia Fresu

Photo by Somchai Kongkamsri on Pexels.com

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: