Consigli di lettura 18

STAGIONE VI Atto 5: resoconto dell’incontro dei librofagi del 5 aprile a cura di Laura e Patrizia:

  • Baumgartner, Paul Auster, Einaudi, 2023
  • È la storia di un vedovo inconsolabile ma cosciente dell’importanza delle relazioni umane. Piano piano riprende il corso della vita spinto anche dalla lettera di una studentessa che vuole fare una tesi sull’opera di Anna, la moglie poetessa e traduttrice. È l’inizio di una serie di eventi dovuti al caso che porteranno ad una conclusione imprevedibile. (Paolo)
  • Le nostre perdute foreste, Chiara Mezzalama, Edizioni E/O, 2023

Il racconto autobiografico di Chiara (intervistata a Parigi da Patrizia mentre stava appunto scrivendo il libro) narra la perdita di un nuovo amore per la morte improvvisa dell’amante. La cornice dell’inaspettata e passionale storia sentimentale di Chiara e Olivier, è inverosimilmente tragico perché riflette le condizioni dovute al confinamento durante la pandemia.  Passando sapientemente dalla terza alla prima persona si intreccia la narrazione dell’amore che cresce tra le parole e i corpi, le  distanze e gli incontri e il percorso di sopravvivenza al dolore dopo il dramma della scomparsa dell’amato. (Patrizia)

  • La casa delle belle addormentate,Yasunari Kawabata, Mondadori 2020 (scritto nel 1961)

Il racconto si svolge in un casino molto originale: gli anziani clienti passano la notte accanto a giovanissime ragazze addormentate da un narcotico. La narrazione è incentrata sulle visite del vecchio Eguchi e le sue visite alle belle addormentate. Il regolamento vieta di svegliarle. Attraverso una scrittura dove si mescola il flusso dei pensieri di Eguchi con quelli immaginati delle ragazze, si apprezzano le descrizioni meravigliose; la fine è piuttosto deludente. (Carolina)

  • Don Giovanni in Sicilia,Vitaliano Brancati, Mondadori,2019

Pubblicato nel 1941, il romanzo narra la storia di Giovanni Percolla, uno scapolo che vanta una vita sessuale più immaginata che reale. Sembra non pensare ad altro preso dalla pigrizia e la passività finché non si innamora di Ninetta. Soggiogato dai desideri della giovane moglie cambia vita, accettando di trasferirsi a Milano e lavorare. L’integrazione però risulta difficile e la coppia decide di torne in Sicilia, dove Giovanni riprende la sua vita precedente, abitudinaria e priva di iniziativa. (Marta)

  • Satyricon, Petronio Arbitro

Il libro originale  aveva 24 capitoli, a noine sono arrivati solo 3 scarsi. Probabilmente la censura medievale ha tagliato le parti ritenute più scabrose. Quella che ci resta è un’opera decisamente originale della letteratura latina e di ogni tempo. Romanzo erotico, satira di costume, il Satyricon sfugge a una classificazione di genere e resta un enigma aut come il suo autore. Le storie di intrecciano sullo sfondo delle peregrinazioni per l’Italia meridionale di Encolpio e Ascilto, a cui si unisce il poeta fallito Eumolpo che incontrano diversi altri personaggi tra cui  l’indimenticabile Trimalchione. Si mette in luce campeggia il mondo sordido e opulento della Roma imperiale nei suoi aspetti più grotteschi e triviali. (Cristiano)

  • Passione semplice, Annie Ernaux,Rizzoli 2004

Sempre nel genere del mémoire, Annie Ernaux racconta in questo testo la passione per il suo amante russo con il quale ha una relazione clandestina che la rende succube e dipendente da una telefonata improvvisa e imprevedibile a seconda delle disponibilità dell’amante, sposato e straniero. Lui le imporrà anche la fine della storia allontanandosi definitivamente. Qualche anno dopo il romanzo è stato ripubblicato dall’autrice in forma di diario con il titolo “Perdersi”. (Paride)

  • L’ottava vita (per Brilka), Nino Haratischwili, Marsilio 2020

L’autrice, nata nel 1983, è georgiana. Il romanzo, di ben 1200 pagine, racconta la storia di una famiglia attraverso le vicende di sette donne che ne hanno fatto parte. Al tempo stesso racconta la storia della Georgia e dell’Unione Sovietica.  Le protagoniste percorrono il “secolo rosso” in una saga familiare avventurosa e tragica, romantica e crudele in cui ci si lascia affabulare. (Francesco)

  • Avevano spento anche la luna, Ruta Sepetys, Garzanti 2011

Romanzo ispirato a una storia vera, sulle deportazioni dai paesi baltici nei gulag staliniani. Lina, la protagonista quindicenne  lituana subisce, con la sua famiglia, la deportazione, il 14 giugno del 1941: il padre è il rettore dell’università ed è sulla lista nera, insieme a molti altri scrittori, professori, dottori e alle loro famiglie. Il racconto ripercorre il terribile viaggio in treno e il campo di lavoro in Siberia. Con grande coraggio e resistenza Lina disegnerà e documenterà tutto il tempo passato nelle condizioni disumane del campo. (Stefania)

  • La meraviglia del tutto, Piero Angela e Massimo Polidoro, Mondadori 2024

Il libro è una vera e propria summa del pensiero di Piero Angela, frutto di un lungo dialogo con l’amico e storico collaboratore Massimo Polidoro. Affronta le grandi domande dell’uomo: da dove veniamo, chi siamo, che cos’è l’universo, che cos’è la vita, che cosa sono il pensiero, l’amore, che cosa ci attende… Tutto viene affrontato con atteggiamento laico e con la razionalità tipica del metodo scientifico, ma allo stesso tempo senza mai perdere la curiosità, l’umiltà e il senso di meraviglia. (Laura)

Coup de coeur

Libri

Patrizia: Miss Charity, libro di Marie-Aude Murail ispirato alla storia di Beatrix Potter

 

Film, serie, spettacoli

Francesco e Laura: Un mondo a parte, film con Virginia Raffaele e Antonio Albanese ambientato in Abruzzo. Ancora al cinema.

Paride e Patrizia: Zona d’interesse. La vita del comandante di Auschwitz e della sua famiglia nella loro villa accanto al campo di sterminio. Ancora al cinema.

Sonia: Vite passate (Past lives)Film coreano del 2023.

Cristiano : Signori e Signore di Pietro Germi, Film divertente con 3 episodi.

Paolo: Video del Fatto Quotidiano con protagonisti due padri, uno palestinese e uno israeliano.

 

Luoghi ed eventi

Marta: Architetture inabitabili, mostra fotografica alla Centrale Montemartini

Carolina: Accademia di Francia a Trinità dei monti. Luogo da vedere (la visita dura un’ora e mezza). All’interno ci sono mostre interessanti, Attualmente Monet e Art Brut.

Patrizia: Magnifica, esposizione di arte contemporanea dal 5 al 20 aprile presso AAIE Contemporany Art Gallery. Via Sermide 7 Roma (Wang Yangxsu e Yaning Zhu sono i galleristi, ex studenti di Patrizia)

Marilena: consiglia di visitare le gole del Nera vicino a Narni.

 

Black list

Carolina sconsiglia caldamente il film La sala professori

 

Author: Patrizia D'Antonio

Blogger, writer, teacher, traveller...what more? I love to meet and share with people. In my spare time I like reading, swimmming, cycling, listening and playing music . I was born in Rome but I live in Paris  

Rispondi