Tre piani

Ieri sera ho visto “Tre piani”, dopo avere letto osanna e critiche, elogi e il loro contrario, giudizi sconsolati dove la trasformazione del libro di Eshkol Nevo era stata definita imbarazzante e altri inneggianti al capolavoro. Per alcuni critici il regista appare invecchiato e rancoroso, incapace di accogliere dissensi. Io ho amato Moretti in gioventù, a volteContinua a leggere “Tre piani”

Da una finestra all’altra

Eccomi di nuovo qui, a distanza di un anno. Osservo da una finestra in Normandia delle bandierine sferzate da un vento battente, le onde  impetuose, a sinistra le scogliere a picco sul mare. Tornare a Fécamp per buttarsi alle spalle un anno così… Brutto? Diverso dagli altri, privo di certezze, la salute minacciata sempre dalContinua a leggere “Da una finestra all’altra”

Aghi, forbici e fantasia

In un agosto insolitamente operoso per me, tra operai in casa, traslochi e uscita in libreria del libro “Donne con lo zaino”, ho accettato l’invito di mio figlio a recarmi con lui a Palombara  Sabina, dove- mi ha detto- doveva ritirare un vestito, il primo su misura per lui,  per una cerimonia cui era statoContinua a leggere “Aghi, forbici e fantasia”

Donne e musica

Gloria ha già scritto per noi donneconlozaino, la sua esperienza con il basso: https://donneconlozaino.org/2020/08/15/donne-che-amano-il-basso// e poi ci ha parlato di viaggi sognati e intrapresi, a volte non conclusi: https://donneconlozaino.org/2021/06/13/il-mio-afghanistan-sognato// Oggi ci regala un pezzo della sua storia di amante della musica: La cosa che ricordo di quella sera di maggio 1972 è la grande distesaContinua a leggere “Donne e musica”

Passeggiare lungo il fiume

A Roma c’è sempre tanto da vedere e da scoprire:  le mostre  e i musei in questi tempi “gialli”  sono visitabili, i parchi aperti e i sentieri suggestivi sono numerosi. Anche se vivo a Roma da tantissimi anni, ho visitato, solo da poco, un luogo incantevole: il parco dell’Aniene, fiume considerato fratello minore del Tevere. Paride,Continua a leggere “Passeggiare lungo il fiume”

Nel cuore delle cose

Palazzuolo sul Senio Anche quest’anno, nonostante la pesante chiusura del Comune, Palazzuolo sul Senio, alto Mugello, paese di 1000 abitanti, ha deciso di tener duro e fare scudo. Così, anche se solo tra di noi abitanti, il paese ha dato vita alla moltitudine di Presepi che lo hanno reso noto nella zona. Staremo tutti aContinua a leggere “Nel cuore delle cose”