Cronache mozambicane 3: partenza per Quissico

Ci sono persone che sognano di trovare il posto giusto dove vivere e, appena possono, lo cercano. A volte accade anche che lo trovino. È quello che è successo ad Arcenia, una trentaseenne mozambicana dal sorriso dolce e lo sguardo saggio di chi ha trovato come conciliare il lavoro con il desiderio di una vitaContinua a leggere “Cronache mozambicane 3: partenza per Quissico”

Cronache da un altro mondo

Il 31 dicembre qualcuno si è crucciato dei mancati veglioni, dei viaggi cancellati. Tanti sono reclusi in casa in quanto positivi al Covid, molti depressi..  Allora  possiamo tirar loro su il morale testimoniando i sorrisi dell’altra parte del mondo, a Boscolac, in quella che è la scuola dove i volontari di “Costruisci un sorriso” hannoContinua a leggere “Cronache da un altro mondo”

Cronache mozambicane 2: Reserva especial do Maputo

È il giorno di Santo Stefano e splende il sole su Maputo. Decidiamo dunque di partire per la riserva a sud della città detta anche reserva dos elefantes. Siamo in estate in queste latitudini il che significa che è anche la stagione delle piogge. Ha infatti piovuto nei giorni precedenti e questo fa stare tuttiContinua a leggere “Cronache mozambicane 2: Reserva especial do Maputo”

Cronache mozambicane 1: partenza e arrivo

In questi giorni di nuove restrizioni e virulenti varianti che circolano, l’approssimarsi del mio viaggio mi è sembrato più una lotteria che il classico periodo in cui i preparativi rallegrano almeno quanto la vera e propria partenza. Prima la chiusura delle frontiere nei Paesi subsahariani per l’individuazione della variante omicron in Sudafrica, poi l’annullamento diContinua a leggere “Cronache mozambicane 1: partenza e arrivo”

Afasia di fine anno

Durante le feste di fine anno, all’arrivo dei mille messaggi che giungono sul cellulare e sulla posta elettronica, sono colta da un disturbo che mi impedisce di rispondere per benino. Mi spiego meglio, vorrei replicare a tutti, ringraziarli dei buoni propositi, delle belle cose che mi dicono, ma…batto sui tasti e poi cancello, alle telefonateContinua a leggere “Afasia di fine anno”

Buon Natale! Anzi no, buone feste!

Secondo le linee guida dettate un mese fa dalla Commissione di Bruxelles “Union of Equality” sarebbe auspicabile sostituire alla connotazione cristiana  dell’augurio di “Buon Natale”, un generico “Buone feste”,  per non urtare la sensibilità di persone di religione diversa.  Il documento insiste sul fatto che : «Ogni persona in Ue ha il diritto di essereContinua a leggere “Buon Natale! Anzi no, buone feste!”

Pedalare sulle vette più alte del mondo

Mentre pedala verso casa dallo studio medico dove fa la fisioterapista osteopata a Monza, Renata mi racconta la sua ultima grande impresa realizzata in epoca prepandemica: l’Himalaya in bicicletta. Ex-alpinista, amante dello sport e dell’avventura, da anni Renata ha convertito l’arrampicata e lo sci alpinismo con la bicicletta, senza rinunciare pero’ alle vette ed aiContinua a leggere “Pedalare sulle vette più alte del mondo”

Un viaggio lungo un passo

Questo è il varco di comunicazione tra il cimitero di Lecce e l’adiacente parco di Belloluogo. Mi sono sorpresa a vederlo aperto, perché di solito è chiuso, ma immediatamente mi è venuto il pensiero che era giusto che fosse aperto perché ben rappresenta un passaggio per niente traumatico tra quello che è la vita, ilContinua a leggere “Un viaggio lungo un passo”

Viaggi che…ti cambiano

Da tempo volevo mettere per iscritto il mio “viaggio” in America Latina effettuato nel 2009. Atteso con ansia, organizzato nei minimi particolari grazie alla mia amica Raffaella e sul quale gravava l’impegno di realizzare i miei sogni di bambina e di docente di Scienze!! Non un diario di bordo, troppo lungo, né una descrizione aContinua a leggere “Viaggi che…ti cambiano”