Quando la rabbia si fa canto

La nostra amica poetessa e scrittrice Grazia Fresu, come tutte noi sgomenta e arrabbiata per gli avvenimenti in Afghanistan, ci invia due poesie composte in seguito alla presa del potere dei talibani a Kaboul e alla violenza e instaurazione di un potere maschilista e violento contro le donne. La rabbia si fa canto, un cantoContinua a leggere “Quando la rabbia si fa canto”

Dov’è Chantal?/Où est Chantal?

Oggi siamo tornate a Saint Pierre en Port, nel luogo dove tutto è cominciato…il nostro blog di donne viaggiatrici ha avuto lì, sulla spiaggia, la virata fondamentale: raccontare le storie di donne inusuali, protagoniste di qualcosa di unico: lei, Chantal, era con le gambe immerse nelle acque fredde dell’oceano e con un retino raccoglieva fruttiContinua a leggere “Dov’è Chantal?/Où est Chantal?”

Siamo tutte Nahal, Mahvash e Fatima

Dovrei essere felice oggi. Sono nella mia amata Parigi, circondata da amici cari che non vedevo da tempo, il libro “Donne con lo zaino” sta andando alla grande. Il volume è nelle librerie  e  appare in tante bacheche social grazie al tam tam delle persone che lo comprano e all’articolo apparso, alla vigilia di ferragosto, Continua a leggere “Siamo tutte Nahal, Mahvash e Fatima”

Sulle tracce di B.B.

Sono spesso stata in Costa Azzurra ma non mi è mai stato possibile visitare Saint Tropez. Quasi sempre dimoro a Golfe Juan e molti  mi hanno dissuaso dal guidare su lunghi tratti di  strade trafficate e piene di curve. Finalmente ho scoperto un traghetto che da Golfe Juan, passando per l’île Sainte Marguerite e perContinua a leggere “Sulle tracce di B.B.”

Aghi, forbici e fantasia

In un agosto insolitamente operoso per me, tra operai in casa, traslochi e uscita in libreria del libro “Donne con lo zaino”, ho accettato l’invito di mio figlio a recarmi con lui a Palombara  Sabina, dove- mi ha detto- doveva ritirare un vestito, il primo su misura per lui,  per una cerimonia cui era statoContinua a leggere “Aghi, forbici e fantasia”

Da oggi in libreria: “Donne con lo zaino. Storie di donne sempre in cammino”, Elliot ed.

Care lettrici, cari lettori, quindici mesi sono passati da quando ci siamo affacciate la prima volta sul web. Dapprima una manciata di amiche poi, piano piano, le lettrici sono aumentate e si sono unite a noi per raccontare e raccontarsi. Le donneconlozaino ci hanno parlato delle loro esperienze e delle loro vite. Abbiamo raccolto le loro testimonianze,Continua a leggere “Da oggi in libreria: “Donne con lo zaino. Storie di donne sempre in cammino”, Elliot ed.”

La doctora de Alcalá

La cittadina di Alcalà de Henares, a una quarantina di chilometri da Madrid, è famosa per aver dato i natali all’inventore dei mitici personaggi Don Chisciotte e Sancho Panza. Nel centro storico, patrimonio dell’Unesco, c’è infatti la casa museo di Cervantes; l’Università inoltre è sede dell’importante premio letterario Miguel de Cervantes istituito dal Ministero dell’Educazione,Continua a leggere “La doctora de Alcalá”

Émilie di Châtelet, la filosofa e scienziata illuminista che scrisse sulla felicità

In occasione della recente celebrazione del 14 luglio, giorno della presa della Bastiglia, pubblichiamo un articolo di Grazia Fresu, già apparso in cinquecolonne.it: L’Illuminismo fu in Europa il movimento culturale e politico che affermò i valori imprescindibili della ragione applicata alla politica, alla filosofia, alle arti, alla vita quotidiana. I primi nomi che ci vengonoContinua a leggere “Émilie di Châtelet, la filosofa e scienziata illuminista che scrisse sulla felicità”

Olympe de Gouges: i diritti della donna e della cittadina

In occasione del 14 luglio, data chiave della Rivoluzione francese, ricordiamo una delle sue grandi donne, Olympe de Gouge. Sappiamo quanto la Storia scritta dagli uomini abbia nascosto e mistificato le figure femminili, ignorandone l’apporto ai grandi eventi o giudicandolo come marginale. Ma l’altra metà del cielo, nonostante la posizione di subalternità nelle società patriarcali eContinua a leggere “Olympe de Gouges: i diritti della donna e della cittadina”