Uno zainetto carico di amore

Mi chiamo Anna Rita, ho 43 anni e vivo a Bari.  Da quando mi sono diplomata ho lavorato come impiegata contabile, ma nel tempo libero le mie passioni sono sempre state la lettura, la scrittura e il disegno. Un giorno, seguo un corso per imparare l’arte del pannolenci e scopro quanto mi piaccia realizzare piccoli pupazzettiContinua a leggere “Uno zainetto carico di amore”

Titti e la Biodanza

Titti è una trasteverina verace che ha vissuto in Cile, in Spagna, in Belgio per poi tornare a Roma con uno zaino pieno di musica e danza. Proprio in Cile, un giorno, ha seguito un’amica in un laboratorio dello psicologo e antropologo Rolando Toro Araneda, creatore, negli anni ‘60, della Biodanza rimanendo affascinata dall’intensità dell’esperienzaContinua a leggere “Titti e la Biodanza”

Bona Sforza

Settembre 2021: è sempre bello rivedere una città con una persona che non la conosce: attraverso i suoi occhi si scorgono particolari diversi, si assaggiano cibi consueti con una nuova attenzione, si raccontano aneddoti. Per lei e per chi non lo avesse letto riposto questo articolo dello scorso anno, per ripercorrere la storia di BariContinua a leggere “Bona Sforza”

Les invisibles/Le invisibili

(en français après la photo) Come molti amanti del cinema, preferisco di gran lunga vedere un film nelle sale cinematografiche che con gli home cinema ormai diventati dei veri e propri grandi schermi personali di fronte a comodi divani di casa. Per me il cinema infatti resta il rito collettivo che amo: uscire da casa,Continua a leggere “Les invisibles/Le invisibili”

Freya Stark

Una mattina come tante, ero intenta a rifare il letto, la televisione sintonizzata su Rai Storia, sentendo una  frase che parlava di donne viaggiatrici, ho rivolto la mia attenzione alla trasmissione.  Sullo schermo, delle ombre ritagliate alternate a immagini di repertorio che riguardavano Freya Stark, la caposcuola del moderno travel writing e una delle icone più importantiContinua a leggere “Freya Stark”

Il cammino di Annalisa

Riceviamo da un’autentica donnaconlozaino il diario del suo cammino realizzato in sei giorni, brava Annalisa! “Incuriosita dall’esplorazione di un’ex ferrovia, mi sono costruita un percorso tutto mio. Inizio così il mio viaggio, zaino in spalla, il 9 agosto con il cammino di “qui passò Francesco” per poi proseguire con l’ex ferrovia Spoleto-Norcia da dove poiContinua a leggere “Il cammino di Annalisa”

Quando la rabbia si fa canto 2

REQUIEM AFGANO Suoniamo il Requiem per i corpi in fuga per la paura per le libertà negate per i tanti che ancora moriranno per l’essere donna come un difetto della creazione nella mente alterata del talebano. Qui hanno esportato la loro democrazia i buoni Americani a stelle e strisce ma nessuno li ha fermati pur sapendoContinua a leggere “Quando la rabbia si fa canto 2”