Consigli di lettura dai ‘Librofagi’ 11

Riceviamo da Laura gli ultimi consigli di lettura raccolti dalla riunione dei Librofagi di novembre:

STAGIONE V Atto

Il grande esperimento, YaschaMounk, Feltrinelli 2022

L’autore, israeliano, studioso di etnologia, si pone il problema di come possano convivere gruppi di diverse etnie e religioni. Propone vari modelli di convivenza e illustra i pro e i contro di ciascuna. Esamina anche le situazioni di vari Paesi rispetto all’immigrazione. ( Paride per Antonio)

I rondoni, Fernando Aramburu, Guanda 2021

L’autore di Patria ha usato uno stile molto diverso per questo suo ultimo romanzo che parla di un insegnante che ha deciso di porre fine alla sua vita entro un anno. Fino ad allora si libererà di tanti oggetti che gli appartengono e scriverà ogni giorno le pagine che stiamo leggendo. In alcune parti ci sono aspetti maschilisti e cinici, in altre aspetti più teneri e personaggi ben descritti. Raffaella

Black water, Michael McDowell, Beat

Si tratta di una serie per ora di 6libri. Sono ambientati nel sud degli Stati Uniti, in Alabama, nella città di Perdido tra il 1920 e il 1964. La storia comincia con un’inondazione, creature misteriose emergono dal fiume e mescolano la loro vita a quella degli abitanti. Il fascino della storia nasce dalla descrizione storica  intrecciata ad aspetti e personaggi fantastici. Andrée-Anne

Tasmania, Paolo Giordano, Einaudi 2022

Romanzo insolito in cui accanto alle vicende di fantasia dei protagonisti, appaiono anche tante notizie reali. Il protagonista è un fisico che sta vivendo una crisi personale e professionale. Accanto a lui compaiono i suoi amici, ciascuno dei quali sta vivendo un momento di crisi. Tema generale è proprio la crisi sia personale sia generale. La Tasmania è il luogo dove ci si potrebbe rifugiare in caso di disastro climatico. Anna

  • La piuma cadendo impara a volare, Usama Al Shahmani, Marcos y Marcos 2022

Aida, una giovane irachena che vive in Svizzera con il suo compagno svizzero Daniel, non vuole parlare del suo passato. Quando Daniel parte per il servizio civile, Aida comincia a scrivere un diario in cui scrive la sua storia. La sua famiglia irachena ha vissuto in Svizzera durante l’infanzia di Aida e ha poi deciso di tornare in Iraq in uno sperduto villaggio dove Aida e sua sorella non riescono a vivere. Le due ragazze decidono quindi di fuggire per tornare nella Svizzera che sentono come loro patria.

Francesco

Le madri non dormono mai, Lorenzo Marone, Einaudi 2022

Questo romanzoci lascia entrare all’interno della quotidianità di un ICAM (Istituto a Custodia Attenuata per detenute Madri), dove vivono alcune giovani donne e madricon i loro figli fino a che questi non avranno compiuto dieci anni, età nella quale è previsto il distacco dalle madri. Accanto ai due protagonisti, Miriam e suo figlio Diego, tanti altri personaggi molto ben descritti. Scritto con uno stile asciutto, duro, adatto al mondo che viene raccontato. Laura

Il mago del Cremlino, Giuliano da Empoli, Mondadori, 2022

Scritto da uno studioso di scienze politiche, questo libro è sia un romanzo che un saggio. Nel corso di una lunga notte, Vadim Baranov, l’uomo conosciuto come “il mago del Cremlino”, racconta gli uomini e le vicende che hanno accompagnato la trasformazione di un anonimo funzionario del Kgb nell’inesorabile Zar di oggi. Ispirato a una figura realmente esistente, Baranov è un personaggio di straordinaria originalità, lontano da come ci immaginiamo possa essere un consigliere di Putin: proviene dall’avanguardia artistica, ha prodotto dei reality tv, scrive romanzi sotto falso nome. È un uomo colto ma è anche un manipolatore senza scrupoli. Patrizia

Il gatto venuto dal cielo,HiraideTakasci, Einaudi 2016

 Nell’ampio giardino di un’antica dimora, protetta dall’ombra di un grande olmo, un giorno appare una nuvola, un minuscolo lembo di cielo bianco caduto sulla terra: è un piccolo gatto, anzi una gatta: Chibi. Chibi fa la sua comparsa per caso nella vita dei protagonisti. Entra ed esce dalle loro vite e li porta a guardarle in modo diverso. Molto poetico e piacevole. Paola

Dove nessuno ti troverà, Alicia Gimenez Bartlett, Sellerio 2011

La protagonista, la  Pastora, nata come Teresa PlaMeseguer, è un personaggio reale: nata negli anni Venti nella Catalogna rurale e arretrata, in un contesto familiare segnato dalla miseria, dal duro lavoro e da molti lutti, nasce con una malformazione genitale che ne rende incerta l’attribuzione sessuale.  Gli anni della sua gioventù sono quelli della guerra civile spagnola a cui la Pastora partecipa e ben presto diventa uno dei maggiori ricercati dalla Guardia Civil. Molto toccante. Marta

Nella notte, Concita de Gregorio, Feltrinelli 2020

Nora D. studia a Pisa. Ha scelto di raccontare, nella sua tesi di dottorato, le ragioni che portarono alla mancata elezione del presidente della Repubblica nel corso di una celebre congiura politica avvenuta in una notte  di alcuni anni prima. In seguito lavora a Roma e il suo luogo di lavoro si rivela una centrale di dossieraggio, fulcro di una rete di ricatti e giochi di potere. Una “fabbrica del fango”. Nora insieme ad un’amica avvia un’indagine segreta che, ripartendo dal delitto di quella notte decisiva, mette a fuoco la Guerra dei dossier. Sullo sfondo del romanzo c’è la politica italiana e il mondo della comunicazione. Carolina

Il mio ’68, Alessandro Tessari, Mimesis 2020

In questo breve libro autobiografico, Alessandro Tessari, classe ’42, docente di filosofia e  cliente del B&B Città Giardino, racconta il tumulto del ‘68, visto dalla caserma nella quale svolse il servizio militare tra il 1968 e il 1969. L’esperienza gli permise di capire com’era fatta davvero l’Italia, quella che non si vedeva nelle parate. Stefania

Gli scali del levante, Amin Malouf, Bompiani 2000

Il romanzo, attraverso la storia dell’ultimo discendente della dinastia imperiale ottomana, ripercorre gli eventi storici che hanno segnato la politica del Medio Oriente dalla caduta dell’Impero Ottomano fino alla nascita dello Stato d’Israele e alla guerra civile in Libano. Ossyan, principe ottomano, nato da una famiglia intollerante nei confronti delle divisioni etniche, durante la seconda guerra mondiale è in Francia. Mentre lotta per liberare la Francia dai nazisti, conosce Clara, un’ebrea di cui si innamora perdutamente. Resta impressa la scena finale in cui Ossyan e Clara si incontrano a Parigi dopo una lunghissima separazione. Paolo

Coup de coeur

Patrizia spettacolo di Pippo Pollina, giovedì 1 dicembre Auditorium Parco della musica.

Paolo Serie Netflix: Tutto chiede salvezza

Marta Su YouTube presentazione da parte di Alessandro Barbero del romanzo Il maestro e Margherita di M. Bulgakov

Stefania serie Netflix :Il metodo Kominsky

Raffaellaregola di bon ton librario: solo l’autore può scrivere una dedica su un libro

AndrèeSerie Netflix: Wednesday (la figlia della famiglia Addams)

AnnaFilm “La stranezza” con Toni Servillo nei panni di Pirandello

Paola: SuRai 3 il sabato sera Sei pezzi facili, sei adattamenti di altrettante opere teatrali di Mattia Torre diretti da Paolo Sorrentino

Francesco: romanzo La felicità del lupo, di Paolo Cognetti

Laura: 2 consigli di libri da regalare perché possono piacere un po’ a tutti: Gli occhi di Venezia di Alessandro Barbero (romanzo storico) e Dieci cose che ho imparatodi Piero Angela(10 brevissimi saggi)

Carolina: Heart of oak documentario ambientato  in una grande quercia.

e:

https://rhinocerosroma.com

Un nuovo progetto ispirato al concetto di bellezza fondato da Alda Fendi e progettato e arredato dall’architetto premio Pritzker Jean Nouvel.

Paride: La quinta stagione de Il racconto dell’ancella, su Amazon prime.

Laura: (ospite dagli USA) My octopus teacher(in italiano “Il mio amico in fondo al mare”) un bellissimo documentario . Su Netflix.

 

 

A proposito Buone feste e buon anno a tutti!!!

Author: Patrizia D'Antonio

Blogger, writer, teacher, traveller...what more? I love to meet and share with people. In my spare time I like reading, swimmming, cycling, listening and playing music . I was born in Rome but I live in Paris  

Rispondi