Quattro giorni a Nizza

Quattro giorni alla fine di agosto per godere il mare, le cozze, la compagnia dei figli, innamorarsi dei fiori, dei colori, della gente.

Nizza si gira molto facilmente con gli autobus e con il trenino turistico che arriva fino al porto e anche sulla collina. Imperdibile la visita al Museo Matisse.

Matisse amava dipingere odalische, c’è anche una foto che lo ritrae in questa occupazione, e un quadro che mi era particolarmente piaciuto era quello di una odalisca pensosa che guarda un gran mazzo di fiori.

Casualmente, usciti dal museo, ho visto una ragazza con i pantaloni da odalisca, evidentemente di moda in quegli anni e in quella città di mare e allora ho pensato in versi:

Una ragazza vestita da odalisca

vista per le strade di Nizza:

che sia scappata da un disegno

del Museo di Matisse?

Forse voleva un poco

camminare nel sole

cambiare i fiori freschi nel bicchiere

e poi tornare a sedersi, 

nel quadro, per anni,

restare 

per farsi ancora ammirare.

Mirella delle Mirelle

Una opinione su "Quattro giorni a Nizza"

Rispondi a Anonimo Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: