Consigli di lettura 5

Per le donneconlozaino, lettrici e lettori del blog amanti della lettura pubblichiamo il resoconto dell’ ultimo incontro del nostro club di lettura I LIBROFAGI

PROGRAMMA DELLA SERATA

1- Finitudine, parte 2, Telmo Pievani, Raffaello ed., 2020

Nella seconda parte di questo saggio si sviluppa ancora la tesi della sfida continua dell’uomo nel tentativo di superare la limitatezza dell’esistenza e della lacerante nostalgia per il futuro che non avrà. Passando in rassegna le strategie che l’uomo fin dalla Preistoria ha messo in atto per superare questo limite, il filosofo conclude che non è la procreazione, né le ideologie dominanti né le religioni, né lo scientismo che costituiscono una soluzione reale ad una condizione che è intrinseca alla specie umana, quella della ‘finitudine’. (Antonio)

2- Gli anni, Annie Ernaux, Orma ed., 2020

Autobiografia impersonale (la scrittrice usa il “lei” o il “noi”) che traccia, attraverso la vita della protagonista, il ritratto di un’epoca. I decenni attraversati nel corso della sua vita scorrono nel racconto degli avvenimenti della Francia e del mondo contemporaneo insieme alle trasformazioni corporee e le vicende di una donna attiva e consapevole. Un testo che è un modello di scrittuta per il genere. (Raffaella)

3- Fiore di roccia, Ilaria Tuti

Romanzo storico basato sulla documentazione dell’autrice relativa alla storia vera delle portatrici di approvvigionamenti dei soldati nella 1a Guerra Mondiale, sul fronte del Carso. Attraverso il racconto di Agata, vengono narrate le vicende di queste donne impegnate, con calosce e gerle fabbricate a casa, nei sentieri delle montagne innevate, nel faticoso trasporto di viveri. Al ritorno, spesso riportavano al villaggio, sulle loro spalle, i cadaveri dei caduti o i feriti attraversando gli orrori e i pericoli della guerra. (Anna)

4-Borgo Sud, Donatella di Pietrantonio , Einaudi, 2020

Seguito dello splendido romanzo l’Arminuta (ma che si può leggere indipendetemente) per la vicenda che ritrova le due sorelle protagoniste, quando molti anni dopo si ritrovano in condizioni drammatiche. Nella narrazione, i ricordi di un passato mai sepolto affiorano attraverso una scrittura essenziale e a tratti dura ma intimamente profonda. I temi sono quelli della sorellanza, della relazione madre-figlia, del destino al quale si cerca di affrancarsi dopo un’infanzia particolarmente difficile. (Patrizia)

5 –Petali e altri racconti scomodi, Guadalupe Nettel, La Nuova Frontiera, 2019

Raccolta di racconti che in comune hanno la narrazione dell’imperfezione umana. Storie di personaggi diverse che visitano la zona grigia dell’amarezza di quello che avrebbero voluto essere o realizzare. Diversi e a volte soprendenti come i racconti di Poe o Cortazàr, tutti lasciano una nota di inquietudine. (Carolina)

6- La piccola conformista, Ingrid Seyman, Sellerio, 2021

Romanzo d’esordio di una giornalista e scrittrice francese promettente che narra il lessico familiare di una famiglia stravagante e multiculturale. La giovane protagonista cerca una coerenza e un senso in un contesto variegato che va dalla nostalgia dell’Algeria francese dei nonni all’anticonvenzionalismo dei genitori (una atea e l’altro ebreo). Stile brillante e sarcastico. (Francesco)

7- Il seggio vacante, J.K. Rowling, Salani, 2012

Romanzo ambientato in un’idilliaca cittadina inglese nella quale la morte di un quarantenne apparentemente apprezzato consigliere comunale, rivela la vera natura dei numerosi personaggi concittadini che si contengono il seggio vacante. Tra miserie, competizioni, conflitti e segreti si scatenano meschinità di ogni genere e eventi che cambiano la vita e le relazioni della popolazione. (Laura)

8L’uomo che non poteva morire, Timothy Findley

Romanzo insolito che racconta l’analisi clinica di Pilgrim, il protagonista, che riprende a vivere dopo il suo suicidio, nella Londra del 1912. Ricoverato nella clinica psichiatrica del giovane e non ancora noto psicanalista Jung, rivela la sua incredibile e presunta vita da immortale ed i suoi incontri con personaggi quali Leonardo da Vinci o Oscar Wilde. Tra follia e realtà, la riflessione sulla nuova teoria dell’inconscio elaborata da Jung. (Andrée-Anne)

9- La scuola cattolica, Edoardo Albinati, Rizzoli, 2016

Imponente libro (1300 pagine, vincitore del premio Strega 2016) che racconta l’educazione impartita nell’istituto cattolico maschile San Leone Magno e l l’ambiente borghese, conservatore e cattolico del quartiere Trieste dove gli autori del delitto del Circeo sono cresciuti e si sono formati, negli anni ‘70. Su uno sfondo autobiografico, l’autore critica l’educazione cattolica dell’istituzione elitaria, ipocrita, repressiva sessualmente e falsamente pia. (Stefania)

10 – La città di vapore, Carlos Ruiz Zafòn, Mondadori, 2021

Raccolta di racconti che descrivono eventi e personaggi di cui alcuni già presenti nei romanzi precedenti dell’autore. Scrittura interessante, complessa che passa dalla solarità delle atmosfere mediterranee al registro fantastico, magico e, a volte, cupo. Narrazioni a tratti oniriche nelle quali il vento e la nebbia sono elementi ricorrenti (Paola)

11 –L’immortale Bartfuss, Aharon Appelfeld, Guanda, 2021

Storia della sopravvivenza di un ragazzino ebreo che, durante la guerra, fugge nei boschi tra Romania e Germania e, prima da solo e poi insieme ad una banda di fuorilegge, campa di espedienti fino a quando non riuscirà ad imbarcarsi per Israele. Qui l’autobiografia si interrompe: mentre l’autore infatti è riuscito a intraprendere una carriera e ‘salvarsi’ grazie agli studi e alla letteratura, il protagonista del romanzo soccombe ad una forma di alienazione, vittima di una ‘nostalgia contraddittoria’ del periodo delle guerra, diventando il ‘figlio della non morte’. (Paolo)

Coups de cœur :

Film

-Corri, ragazzo corri., Pepe Danquart, 2013. Film basato sul romanzo omonimo di Uri Orlev e NON su “L’immortale Bartfuss” come pensavo data la similitudine con la storia. Film da vedere assolutamente. (Patrizia)

Libri

Kentucky, S. Schweblin (Laura conferma CdC di Carolina)

Le assaggiatrici, R. Pastorino (Patrizia conferma CdC di Carolina)

La cripta dei cappuccini, J. Roth (Antonio)

L’anno del pensiero magico, J. Didion (vedere articolo su Robinson, Raffaella)

-i gialli di Ilaria Tuti (Anna)

Baci scagliati altrove, S. Veronesi (Paola)

Quando abbiamo smesso di capire il mondo, B. Labatut (Paolo)

Serie TV

En treatment, ARTE (Patrizia, Andrée)

Mozart in the jungle, Sky o Amazone Prime (Carolina)

Altro

Teatro 7 OFF, via Monte Senario A (Stefania, con la speranza che apra presto)

************

Grazie a tutti e a Rocco per la sua partecipazione puntuale, spiritosa ed ormai imprescindibile:

Vocabolario Greco-Italiano, Lorenzo Rocci, soprattutto per la definizione (contenuta nella pag. 960!) della parola kalokagathìa che lo caratterizza, bello e avvenente come si mostra ai nostri schermi (e speriamo presto di persona!).

Prossima data da annotare: sabato 17 aprile alle 19

a cura di: Patrizia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: