VIAGGIARE IN TEMPO DI COVID

Ricevo da Anna Maria, appena arrivata in California:

 Da sempre per me viaggiare e’ stato perseguire un desiderio di libertà, saziare la mia curiosità di cose nuove, sfidare e sfidarmi per provare quanto fossi in grado  di risolvere  da sola ogni difficoltà.

E così, intorno  ai quindici, sedici anni ho iniziato con  qualche viaggetto in Italia con gli amici , poi la prima uscita di lavoro, diciassettenne, a raccogliere albicocche in Svizzera, e poi, il salto: Londra a 18 anni : un’ esperienza come au pair in una famiglia inglese per imparare la lingua. Finalmente poi a Santiago del Cile a diciannove anni per insegnare in una scuola italiana privata. Da allora,  pur continuando i miei piacevoli viaggi / vacanza  in giro per mezzo mondo, si é aggiunta una nuova formula per spostarmi e andare in giro: andare a trovare gli affetti sparsi nei due continenti. Da qualche tempo la mia maggior motivazione per viaggiare é andare a trovare i miei nuovi amori: tre splendide nipotine , figlie della mia amata Daniela, residenti in California. Quest’anno la pandemia, le frontiere chiuse e l’assenza di voli mi hanno impedito a lungo di  andare a trovarle. Poi, finalmente, ecco  la fase di transizione ed io subito in prima fila per raggiungerle e riabbracciarle. Per fortuna siamo ancora in pochi ad azzardarci a rinchiuderci in un aereo per molte ore, a fare lunghe soste in aeroporto  di alto transito internazionale , ora deserti, ad essere disposti a sacrificarci per più di ventiquattro ore con mascherine di vari tipi e modelli per viaggiare in sicurezza. Ma la vita deve progressivamente  riprendere … ecco la  mia odissea di trentuno ore  per tre aeroporti internazionali raccontata dalle fotografie.

Anna Maria detta Pic

Author: ragaraffa

Blogger per passione e per impegno, ama conoscere e diffondere le voci delle donne che cambiano.  

2 Replies to “VIAGGIARE IN TEMPO DI COVID”

  1. Patrizia D'Antonio says: 29/09/2020 at 11:44 pm

    Coraggio Anna Maria e buon viaggio! Grazie delle foto e del contributo, aspettiamo il seguito! Contenta di vederti riabbracciare le nipotine :un viaggio indispensabile!!

    1. ragaraffa says: 06/10/2020 at 2:15 pm

      Viaggio difficile e complicato ma ne vale la pena!

Rispondi