Una vera amazzone

Antonia,Vicenza

Quando l’ho vista per la prima volta mi ha colpito per i suoi capelli rossi tagliati corti e per il suo sorriso. Instancabile amante della natura ha vissuto in tante parti del mondo. Io l’ho conosciuta in Cile, dove è nata la sua bimba e dove torna spesso.

Le foto qui sotto sono state scattate nella mia casa di Santiago del Cile, dove organizzavamo spesso cene ed incontri. Non volevo foto accanto a lei, sarei sicuramente sfigurata per i miei 30 cm di meno ma mi sono fatta coraggio…nella foto al centro addirittura sono in mezzo a due gigantesse.. alte e belle, vere amazzoni dei nostri tempi. Dietro di noi, un altro gigante…

Antonia:
Dopo aver passato gran parte della vita viaggiando, all’avvicinarsi della pensione mi è venuta voglia di tornare nella mia terra d’origine e riscoprire pianure, colline e montagne, escursioni passeggiate e giri in bici.
Il richiamo della terra mi ha avvicinato ad un’ associazione di orti urbani e da qualche anno coltivo un orto. Mi piace stare a contatto con la terra, seminare, vedere crescere le piantine e raccoglierne i frutti, rigorosamente biologici. Ma ciò che più mi piace è la condivisione di semi piante e saperi con gli altri, perché siamo tanti, di provenienze diverse. Così scopro, coltivo e assaporo ortaggi sconosciuti del sud, dell’ est Europa e dell’Africa.
Coltivare la terra fa diventare più stanziali, e si viaggia molto meno.
Ho però messo a disposizione dei turisti l’appartamento di quando ero giovane e mi sento sempre in contatto con il resto del mondo…

Durante la pandemia ha prestato il suo alloggio a infermieri e medici Covid, il timore del contagio era tanto, ma li ha accolti e sostenuti, le amazzoni, si sa, affrontano la paura.

Author: ragaraffa

Blogger per passione e per impegno, ama conoscere e diffondere le voci delle donne che cambiano.  

One Reply to “Una vera amazzone”

  1. Annapiccardo says: 05/09/2020 at 12:08 pm

    Stupenda la mia bella e “ quierida” amica! Un gigante buono con il quale ho lavorato per anni. Povera, che pazienza ha dovuto avere con me: lei calma calma e riflessiva, io un tormentone ed una impulsiva incorreggibile! Te quiero Anto!

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: