Bari

Enrica scrive da Bari:

Non esco per passeggiare: non ne ho ancora voglia. Vado nell’ orto a sistemare le nuove pianticelle, oppure sbrigo velocemente delle commissioni

Sono passata davanti alla mediateca, bel luogo di incontri , di accoglienza oltre che di proiezioni di film, di mostre….Chiuso! Saracinesche abbassate.

Parco giochi dove il pomeriggio le famiglie si recano con i bambini: deserti, silenziosi, con tanta possibilità di parcheggio

Si tornerá alla vera normalità? E con quale spirito?

Ma ecco che …tra tanti interrogativi, un piccolo melograno ed un melo si riempiono di gemme.

E, per la prima volta, a causa della pandemia, la statua di S.Nicola, patrono della nostra Bari, non é stata portata in processione l’ 8 maggio

Quanta nostalgia: come ogni anno, il giorno del solstizio d’estate, nel pomeriggio, il sole, attraversa il rosone della Cattedrale di Bari e si riflette sul pavimento. Quest’anno , a causa della necessità del distanziamento fisico, non ci si potrà recare ad osservare da vicino tale bellezza.

Ma sì, un giorno si tornerà a viaggiare in tranquillità, raggiungendo lidi vicini e lontani

Enrica

Pubblicato da ragaraffa

Blogger per passione e per impegno, ama conoscere e diffondere le voci delle donne che cambiano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: